Hai finalmente deciso di dare un taglio alla tua vita sedentaria e vuoi iniziare a pensare a te stesso? Per farlo hai pensato di ricorrere alla corsa, da sempre la più classica delle attività per condurre una vita sana? Devi sapere che, sebbene si tratti di un’abitudine che ti avranno consigliato in molti, medici e non, necessita di essere approcciata con la giusta cautela e le giuste precauzioni, soprattutto se non hai mai fatto attività sportiva in precedenza.

Dunque, se lo sport e l’attività fisica in genere non è mai stata una tua prerogativa, la prima cosa che ti consigliamo di fare è quella di recarti dal tuo medico di fiducia per sottoporti ad una visita medico-sportiva. Nel caso della corsa, in particolar modo, è preferibile effettuare un test da sforzo massimale, per verificare la risposta del tuo sistema cardiovascolare alle sollecitazioni del caso.

Correre: farlo nel modo e nei tempi giusti

Una volta ottenuto il tuo certificato e l’ok da parte del medico, è tempo di capire in che modo iniziare a correre e quanto tempo dedicarvi le prime volte. In primo luogo, se sei un corridore giovane, gli esperti raccomandano nelle prime sessioni di alternare la corsa ad una camminata a passo svelto; questo per prendere confidenza con l’attività gradualmente, senza eccedere nello sforzo. Se invece sei più avanti con l’età, ecco che paradossalmente è consigliabile effettuare una sessione di corsa costante, a ritmi più bassi naturalmente, per non sforzare l’apparato cardio-vascolare con il continuo variare della frequenza cardiaca.

Fatte queste doverose premesse, andiamo adesso a quantificare i minuti delle nostre sessioni di corsa. A seconda dell’età gli esperti consigliano di modulare le proprie tempistiche:

  • Se sei un ragazzo tra i 20 ed i 25 anni puoi partire con circa 15 minuti di corsa nel primo giorno, aggiungendone 5 ad ogni seduta nelle prime due settimane.
  • Se hai tra i 30 ed i 40 anni, un buon compromesso per iniziare ad allenarti può essere 10 minuti. Anche in questo caso potrai aumentare la durata del tuo allenamento ad ogni seduta, nelle prime due settimane, ma di circa 3 minuti alla volta.
  • Se invece hai più di 40 anni occorrerà iniziare con corse più brevi, da circa 4-6 minuti, per poi alzare gradualmente i ritmi di 1,5/2 minuti per sessione.

Si tratta naturalmente di indicazioni di massima, che vanno tenute in considerazione se il tuo corpo reagisce positivamente all’attività e resiste adeguatamente ai carichi di lavoro a cui è sottoposto. L’obiettivo è quello di raggiungere 60 minuti di corsa piena, durante la quale magari riusciamo anche a parlare con gli amici, ed è perseguibile con almeno tre sedute a settimana. Se, tuttavia, anche grazie all’utilizzo di un cardiofrequenzimetro noti che il fisico non riesce a reggere gli incrementi suggeriti, puoi tranquillamente gradualizzarli nel tempo ed aggiungere minuti più lentamente.

Bene, adesso hai tutte le carte in regola per iniziare a correre e, soprattutto, per divertirti. Non hai più scuse per rimandare la tua corsetta quotidiana: che sia al mattino presto o in serata, ricorda di correre in un orario consono e di farlo in un luogo sicuro; per evitare i pericoli cui abitualmente sono sottoposti i corridori, specialmente nelle grandi città, puoi affidarti alla comodità del tapis roulant elettrico: ne esistono di diversi in commercio e tramite il nostro sito avrai tutte le informazioni necessarie per scegliere quello più adatto alle tue esigenze ed in linea con il tuo budget.



Cosa ne pensi?

Hai delle domande su questo prodotto? Hai provato questo prodotto e vuoi esprimere la tua opinione? Questo è il posto giusto. Lascia un commento ora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi