Se sei un corridore o pratichi una qualsiasi altra attività sportiva, saprai bene che il nostro corpo è soggetto maggiormente a problemi di natura tendinea. Le tendinopatie, infatti, sono un problema con il quale gli sportivi in genere sono costretti a fare spesso i conti, per via degli sforzi e delle continue sollecitazioni a cui sono sottoposte le nostre articolazioni. Ti auguriamo, chiaramente, di non soffrirne mai, ma se dovessi essere tra i tanti a dover fronteggiare una tendinite, magari per la prima volta, questo articolo ti tornerà senza dubbio molto utile.

Partiamo col dire che le tendiniti possono verificarsi in corrispondenza di qualsiasi tendine, con maggiore pericolo nelle zone maggiormente sollecitate. Se, quindi, siamo soliti correre, sia per strada che utilizzando il tapis roulant elettrico, ecco che gli arti inferiori risultano maggiormente a rischio. Praticando attività che richiedono un uso intenso delle mani, invece, come nel caso della pallavolo del tennis, ecco che le tendinopatie possono estendersi anche agli arti superiori.

Gli errori da evitare se hai problemi ai tendini

Ciò che in primis non dovrai fare in caso di tendinite sarà fermarti completamente ed osservare un riposo assoluto. Diversamente da quanto potresti facilmente pensare, infatti, la totale assenza di movimento porta i tendini ad una sorta di atrofizzazione, ovvero una diminuzione della capacità di sopportazione dei carichi, causata evidentemente dalla disabitudine derivata dal periodo di riposo totale.

Se il riposo assoluto non è la via giusta per guarire da una tendinite, non bisogna nemmeno ignorare il dolore e continuare a praticare con gli stessi carichi e la stessa intensità le tue attività sportive. Al contrario, occorre moderare gli spostamenti e gli allungamenti eccessivi, ovvero quelli che mandano maggiormente in estensione il tendine. Convivere con il dolore, laddove risulti ancora sopportabile, non farà altro che accentuarlo nei giorni a venire e peggiorare la situazione del tendine.

Fisioterapia attiva e terapie passive

Compreso come non bisogna rimanere fermi, ma non esagerare, capiamo come la via verso la guarigione sia nel mezzo. Recarsi da un fisioterapista, in questi casi, dopo aver consultato un ortopedico e/o un reumatologo, risulta essere il modo più giusto ed intelligente di affrontare il problema. Riceverai un programma personalizzato di fisioterapia, con terapie riabilitative per rimetterti in carreggiata e recuperare la piena funzionalità del tendine. Spesso agli esercizi meccanici vengono associate anche delle terapie passive, molto utili a lenire il dolore ed a velocizzare il processo di rigenerazione dei tessuti lesionati. Tra queste, ti segnaliamo le più efficaci, ricordandoti ancora una volta che occorre eseguirle soltanto previa prescrizione del medico specialista.

  • Tecarterapia. Spesso abbreviata in Tecar, consiste in un trattamento elettromedicale che avviene mediante un condensatore. Tale strumento è in grado di generare calore sull’area di applicazione e comporta principalmente tre beneifici: vasodilatazione, aumento del microcircolo e della temperatura interna.
  • Ultrasuonoterapia. Si tratta di un’altra tipologia di trattamento indolore, che sfrutta, come è facile intuire dal nome, l’effetto benefico degli ultrasuoni. Questi ultimi, che possono essere trasferiti alla zona dolorante attraverso contatto diretto o indiretto (in acqua), hanno i seguenti effetti: antalgico, antiedemigeno, fibrinolitico, di biostimolazione cellulare e di azione rilassante per le strutture muscolari.
  • Laserterapia. Questa terapia si avvale dell’azione dei raggi laser di tipo He-ir e Nd:YAG. Tra i benefici di questo trattamento si registrano l’incremento dell’attività metabolica, effetto analgesico e vasodilatatore, nonché effetto biostimolante e rigenerativo sui tessuti connettivi e molli.

Ti segnaliamo, infine, che della magnetoterapia abbiamo già parlato in questo articolo e ti invitiamo pertanto a leggerlo con attenzione per comprenderne a pieno tutti i vantaggi,



Cosa ne pensi?

Hai delle domande su questo prodotto? Hai provato questo prodotto e vuoi esprimere la tua opinione? Questo è il posto giusto. Lascia un commento ora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi