Elettrostimolatore XPOWER

VAI ALL’OFFERTA!

Se avete deciso di aumentare il tono muscolare e mantenervi in forma senza sudare, controllate quale elettrostimolatore fa al caso vostro, ecco come.

Oggi chiunque può acquistare un elettrostimolatore, grazie all’abbattimento dei prezzi ed ai modelli domestici, seppure all’inizio l’elettrostimolazione venisse praticata esclusivamente da sportivi professionisti e fisioterapisti (per il recupero da infortuni muscolari o combattere il dolore muscolare, articolare ed alla schiena).

Al di là dell’estetica, è importante evitare i danni della vita sedentaria: il muscolo sostiene lo scheletro e gli organi e, se non viene opportunamente stimolato con il movimento e l’attività fisica, rischia di impigrirsi e di non essere più in grado di svolgere le normali funzioni.

L’elettrostimolatore è molto efficace per aumentare il tono muscolare, ma anche per alleviare dolori come cervicali e sciatalgie.

L’elettrostimolatore funziona davvero?

Ci si chiede, da anni, se gli elettrostimolatori funzionano oppure no o solo in parte. La risposta più sensata è questa: l’uso che se ne fa dipende da vari fattori e, se si seguono certe regole, l’elettrostimolatore può raggiungere il suo scopo.

Chi fa una vita sedentaria non può sperare di ottenere un corpo perfetto solo con l’elettrostimolazione, neanche se scegliesse il miglior elettrostimolatore professionale. Quindi, l’elettrostimolatore non deve intendersi come surrogato dell’allenamento.

Al massimo, se proprio non ce la fate ad andare in palestra oppure a correre all’aria aperta, alternate l’elettrostimolazione con l’uso di uno step, stepper o vogatore a seconda delle vostre necessità.

Gli elettrostimolatori sono come le diete: una dieta che funziona per una persona, per un’altra può essere un fallimento. Questo perché il dispositivo funziona per eseguire diversi compiti: si passa dall’elettrostimolazione muscolare e per addominali o pettorali a quella che agisce per dimagrire o per la cellulite, per il viso, i glutei o i quadricipiti, fianchi, gambe, per un’azione midollare o cervicale.

Ad ognuno il suo elettrostimolatore: le caratteristiche

Recandovi nei grandi store di elettronica o in negozi specializzati, potrete trovare molti modelli: la vostra scelta dovrà basarsi non sul design ma sui programmi pre-installati nell’elettrostimolatore.

Sono tre le categorie principali di programmi: Sportiva (la più diffusa), Estetica (suddivisa in rassodamento, tonificazione, lipolisi e drenaggio) ed Infortunio (programmi antalgici, onde TENS).

Uno sportivo che ha subito un infortunio acquisterà un modello che prevede il programma Infortunio, tanto per fare un esempio.

Ciò che differenzia una cintura training addominale o un elettrostimolatore classico da quello professionale, è il numero di canali, che indica con quanti canali differenti può agire l’elettrostimolazione.
Si trovano modelli da 2 o 4 canali, di solito, a seconda di quanti gruppi muscolari volete allenare contemporaneamente: quello a due canali agisce su un gruppo muscolare, quello a quattro canali agisce su due gruppi simultaneamente.

Gli elettrostimolatori classici presentano elettrodi collegati direttamente al dispositivo, mentre i più moderni sono wireless, ovvero senza fili.

Ad ogni canale va collegato l’elettrodo, che va posizionato sul muscolo da trattare.

Ogni programma di allenamento dura in media da 20 a 45 minuti, con la giusta pausa tra fasi di contrazione e di recupero. Le sedute settimanali, di solito, vanno da 2 a 4 a seconda del traguardo da raggiungere.

Per verificare se state scegliendo un buon elettrostimolatore controllate la cintura (di qualità e ben aderente), gli elettrodi, un ricco numero di programmi, la presenza di un buon display (possibilmente, retroilluminato) e la potenza per la giusta efficacia.+

Elettrostimolatore XPOWER

VAI ALL’OFFERTA!

Come funziona l’elettrostimolatore

elettrostimolazioneCome agisce l’elettrostimolatore si può intuire dal suo stesso nome: stimola elettricamente i muscoli tramite elettrodi direttamente collegati al dispositivo per eccitare le cellule nervose.

Gli impulsi elettrici a bassa frequenza spingono il muscolo a contrarsi come quando ci alleniamo in palestra e come fa il nostro cervello quando invia al muscolo un segnale elettrico attraverso le fibre nervose per contrarlo.

L’elettrostimolatore è uno strumento sicuro (non rischiate scosse, non è dannoso o pericoloso per la salute se ne acquistate uno di marca e certificato dalle norme europee) e facile da usare. Bastano pochi passi.

Innanzitutto, selezionate il programma da seguire a seconda del gruppo muscolare che volete allenare.

In seguito, collegate gli elettrodi del dispositivo seguendo attentamente le istruzioni per il corretto posizionamento.

Accendete l’elettrostimolatore e scegliete il programma preferito regolando l’intensità dell’impulso per equilibrarne la stimolazione.

E’ sconsigliato a donne in stato di gravidanza, a chi porta bypass o impianti cardiaci, a persone che soffrono di malattie cardiache o aritmie, ipertensione arteriosa o crisi epilettiche.

Elettrostimolatori: i top, le marche migliori

I modelli di elettrostimolatore in commercio sono tanti ma, per essere sicuri di puntare su quelli garantiti e certificati dalle norme europee, affidatevi alle seguenti marche:

  • Compex
  • Globus
  • Beurer
  • Biosan
  • Tesmed
  • Winform
  • Perfex
  • Beac
  • I-Tech
  • Miapharma
  • New Age
  • Laica

Il migliore brand in assoluto è Compex, per la linea completa che offre.

Un’ampia varietà di prezzi per scegliere il ‘vostro’ elettrostimolatore

Dopo aver verificato sia la sicurezza che la garanzia di un prodotto di marca certificato, potrete confrontare i migliori prezzi per scegliere il ‘vostro’ elettrostimolatore in base alle personali esigenze.

Non è detto che i modelli più economici siano quelli più scadenti: esistono sul mercato buoni prodotti low cost, performanti ed efficaci, come quelli proposti e scontati su Amazon.
Ovviamente, i più costosi sono anche i più avanzati e di qualità, il massimo per la salute e benessere del vostro corpo.

La grande varietà di elettrostimolatori disponibile sul mercato dà modo a chiunque di acquistarne uno in base alle proprie esigenze ed alle proprie tasche.
I prezzi vanno da 50 euro ad oltre 1.000 euro per modelli decisamente all’avanguardia, studiati per l’uso professionale, medico o fisioterapico.

Considerando questa ampia disparità di prezzo, risulta difficile fare un’unica classifica listando elettrostimolatori professionali e domestici.

Miglior elettrostimolatore: prezzi ed offerte online

Considerate la lista dei top che segue come un elenco dei più gettonati e richiesti per funzioni, qualità, marche e prezzo (su Amazon).

Elettrostimolatore XPOWER

VAI ALL’OFFERTA!


Articoli correlati



Cosa ne pensi?

Hai delle domande su questo prodotto? Hai provato questo prodotto e vuoi esprimere la tua opinione? Questo è il posto giusto. Lascia un commento ora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi