• Boxe

Scegliere un sacco da boxe (scritto anche sacco da box) per il vostro allenamento, che siate principianti o professionisti del pugilato, è un’operazione importante almeno quanto la scelta delle scarpe da ring o dei guantoni boxe.

Sostanzialmente, dovrete prestare la massima attenzione nel selezionare peso ed altezza (o lunghezza) del sacco e controllare con quale tipo di materiali è stato realizzato sia il rivestimento esterno che il riempimento.

Offerta

Gli atleti del pugilato per ottenere risultati concreti sanno di dover raggiungere il giusto mix di tecnica ed abilità e per ottenerlo devono affidarsi a sacchi da boxe ideali per il tipo di allenamento che hanno scelto.

Ogni tipo di esercizi richiede un determinato sacco boxe: quello più leggero è utile per un workout che privilegia la velocità, mentre quello pesante serve per allenare la potenza e la forza dei colpi.

Il principiante dovrebbe iniziare, di norma, con quello leggero per lavorare innanzitutto sulla velocità e poi passare a quello più pesante per potenziare man mano i colpi e migliorare i movimenti del corpo.

Mentre vi ricordiamo di usare sempre il paradenti, scopriamo quale peso, lunghezza e riempimento scegliere per allenarci in modo adeguato sul sacco fit boxe.

Peso dei sacchi boxe: una questione di resistenza

Il peso di un sacco da boxe va scelto in base alla resistenza direttamente proporzionale che offre e che ovviamente stiamo cercando. E’ ovvio che risulterà più facile muovere un sacco da 15 chilogrammi piuttosto che uno da 30 chili.

Un sacco del peso di 10-20 kg vi consente di lavorare sulla velocità e precisione dei colpi ed è consigliato ai principianti, mentre un sacco che pesa 20-30 kg sarà indicato per gran parte dei boxer (uomini e donne) che hanno già superato un certo grado di preparazione.

I professionisti del pugilato dovranno, invece, avere come punto di riferimento un po’ meno della metà del loro peso per scegliere il giusto calibro del sacco su cui allenarsi.

Chi usa il sacco boxe anche per eseguire ginocchiate o tecniche di calcio potrà usare un sacco superiore ai 30 chili mentre chi pesa oltre 90 chili ed ha già raggiunto una buona preparazione può scegliere un sacco di oltre 40 chili.

Lunghezza del sacco boxe: una questione di specialità

Riguardo alla lunghezza (o altezza) del sacco da boxe, tutto dipenderà dal tipo di specialità che avete scelto di praticare.

Se vi allenate per portare a segno pugni sopra la cintura, tecnica squisitamente da boxe, una lunghezza compresa tra i 120 ed i 150 cm sarà sufficiente: è l’altezza più comune, sia per uomini sia per donne.

I sacchi da boxe più piccoli sono indicati per workout più leggeri, da principianti o previsti per spazi minori, mentre i sacchi più lunghi sono adatti per le spazzate o i calci bassi.

Riempimento o imbottitura del sacco boxe: i materiali usati

E’ decisamente importante sapere con quale materiale viene riempito il sacco da boxe destinato ad essere vostro perché ogni materiale offre una diversa risposta all’impatto dei colpi sulle mani.

Un’imbottitura realizzata con la sabbia, oggi sempre meno usata, può creare traumi alle articolazioni della mano e tende ad accumularsi sul fondo del sacco rendendo squilibrata la parte inferiore rispetto a quella superiore.

E’ uso comune riempire il sacco boxe con ritagli di pelle e stoffa, gomma piuma, acqua e plastica.

Il sacco riempito con ritagli di pelle e stoffa, che offre una maggiore resistenza, è destinato a durare di più.

Offerta
Offerta

Dove e come appendere il vostro sacco boxe

Se finora abbiamo tanto ragionato sulla scelta del giusto sacco da boxe è per un motivo semplice: dovete sistemarlo in casa per organizzare il vostro allenamento home fitness.

Dove pensate di attaccare un sacco, ad esempio, di 30 chilogrammi? Se il vostro soffitto non è in grado di reggere un peso del genere esistono alcune soluzioni: optare per un sacco boxe con la base realizzata in plastica, per un sacco boxe da terra (più adatti per le arti marziali e meno economici), oppure comprare un supporto da muro che vi consenta di agganciarlo dove volete.

L’importante è ricordarsi sempre di non colpirlo a mani nude.

Sacco boxe: le marche migliori

  • Leone
  • Everlast
  • Physionics
  • Tera
  • RDX
  • Klarfit
  • High Power
  • MOOD03
  • Equinox
  • Schiavi Sport
  • Gimer
  • Madx
  • GetFit

Le migliori offerte online per scegliere il vostro sacco da boxe

Considerando le migliori offerte online su Amazon, da un prezzo minimo di 20-25 euro un sacco da boxe può arrivare ad un massimo di 270 euro come il modello di sacco basculante GetFit.

Il prezzo di un sacco boxe Leone, rigorosamente realizzato in pelle, ha un prezzo che oscilla tra 110 euro e 265 euro.

Queste offerte si riferiscono allo sportivo medio: per i professionisti i prezzi salgono.

Il sacco boxe Everlast viene venduto ai prezzi più disparati a seconda del peso, dell’uso, del modello per principianti o professionisti: si passa da un minimo di 35 euro ad un massimo di 450 euro.



Cosa ne pensi?

Hai delle domande su questo prodotto? Hai provato questo prodotto e vuoi esprimere la tua opinione? Questo è il posto giusto. Lascia un commento ora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi