E’ sempre più apprezzato dai professionisti del fitness il kettlebell, un’alternativa ai pesi considerata una vera e propria palestra portatile, scopritelo.

E’ in costante crescita l’interesse anche in Italia per il kettlebell, soprattutto da parte di squadre sportive ed appassionati di preparazione fisica o fitness training sempre in cerca di alternative a pesi, manubri e bilancieri, così come di elettrostimolatori muscolari e addominali.

Il kettlebell o gyria è un attrezzo ginnico sostitutivo dei pesi, per l’appunto, ed è stato introdotto in Italia nel 2006.
E’ una palla di ghisa munita di maniglia larga abbastanza da poterci infilare una mano, capace di trasformarsi in una vera e propria palestra portatile.

Le pezzature possono essere di 4, 8, 12, 16, 24 e 32 kg in base al livello di preparazione, all’età ed al sesso. Esistono in commercio kettlebells che pesano 48 kg (bulldog) e anche di più (60 kg).

L’uso del kettlebell, di origine antica, è stato progettato in Russia, in epoca zarista, alla fine dell’800, per scopi sportivi e militari, fino a creare specialità come il Girevoy. Dalla Russia si è, poi, diffuso in Occidente.

I benefici del kettlebell

Questo strumento per il fitness – adatto a tutte le età rispettando le diverse pezzature di peso in commercio – allena la potenza, la forza, ma anche la velocità, la resistenza, la flessibilità, la coordinazione ed il tono muscolare nonché la resistenza cardiovascolare e serve da importante supporto alla preparazione ad altre attività sportive.
Perfeziona la postura ed aiuta a perdere peso migliorando il metabolismo.

Nella preparazione atletica ai vari sport, l’uso di questo attrezzo ginnico permette di lavorare in modo più efficace sulla forza dinamica, sui cambi di direzione ed accelerazioni improvvise tipiche di sport come il football americano o il rugby.

Combina in un’unica attività sportiva l’allenamento con i pesi, l’attività cardiovascolare, la coordinazione e lo sviluppo motorio.

Il lavoro del kettlebell coinvolge tutto il corpo ed è molto ampia la varietà di movimenti possibili.

I pesi consigliati agli uomini sono 12 kg per chi è fuori forma, 16 kg per chi è in forma, 24 kg per chi è allenato ad un buon livello e 32 kg per chi è ad un livello ottimo di allenamento.

Esercizi con il kettlebell

Sono diversi gli esercizi di base da eseguire nelle seguenti 3 varianti: con un kettlebell tenuto da entrambe le mani, con 2 kettlebells (uno per ogni mano) oppure con uno passato da una mano all’altra. L’attrezzo può essere spinto, tirato ed oscillato in modo dinamico.

Riportiamo solo alcuni esempi di esercizi da fare con questo attrezzo ginnico: il Kettlebell Swing, Windmill e Turkish get-up.

Con il Kettlebell Swing vengono coinvolti i muscoli di gambe, bacino, addominali e dorsali.
Si esegue con i piedi ben piantati a terra, alla stessa larghezza delle spalle, afferrando l’attrezzo con tutt’e due le mani e facendolo oscillare in avanti. Attenti a mantenere la parte centrale del corpo contratta per scongiurare traumi alla schiena.

L’esercizio Windmill, che interessa glutei, torso, obliqui e ischio-crurali, si esegue posizionando i piedi normalmente: dovrete tenere il kettlebell sollevandolo con uno snatch (strappo). Con il busto flesso verso il basso, dovrete eseguire una rotazione affinché il braccio che tiene l’attrezzo risulti perpendicolare al suolo per, poi, tornare alla posizione iniziale.

Sdraiati a terra, eseguite il Turkish get-up impugnando l’attrezzo per, poi, sollevare il braccio verso l’alto: puntate il piede dello stesso lato del braccio che sta lavorando con il kettlebell e staccate le spalle da terra premendo col braccio sul suolo. Questo esercizio rinforza i muscoli addominali, dorsali, il polso e il collo.

Per ognuno di questi esercizi sono sufficienti 15 ripetizioni per 3 volte con una fase di recupero di un minuto tra l’una e l’altra.

Esistono molti altri esercizi da eseguire quando avrete ottenuto il giusto livello di preparazione: tra questi citiamo Squat, Lunge, Dinamico, Clean, High Pull, Snatch, Deadlift, Front, Crunch e Run.

Ogni tipo di esercizio va eseguito dopo aver raggiunto il giusto livello di preparazione: bisogna innanzitutto lavorare sui muscoli di stabilizzazione ed evitare assolutamente lesioni o, peggio, il rischio di infortunio.
Insomma, consigliamo di fare un passo alla volta ed è per questo motivo che i vari esercizi sono stati divisi in 4 grandi gruppi: Balistici, Over Head, Press, Altri. Tutti da eseguire nel giusto ordine in base al livello di difficoltà e di preparazione raggiunta.

Offerta
Offerta

Kettlebell: marche di un certo ‘calibro’

Le marche che hanno in catalogo una scelta più ampia di kettlebells sono:

  • Toorx
  • Gorilla Sports
  • Olympian Store
  • Physionics
  • AMC
  • Reebok
  • Ultrasport
  • Kettler
  • POWRX
  • Body Sculpture
  • Body Max
  • Body Revolution
  • Klarfit
  • Vida XL
  • IQI
  • Kroon
  • Blitz
  • Xenios

Kettlebell prezzo ed offerte: guida per l’acquisto

Esiste un’ampia offerta di kettlebells: partendo dai modelli economici di Toorx (da 4,50 euro in su) si passa ad un prezzo medio di 40-45 euro fino ad  arrivare ai modelli più professionali e pesanti come quelli di Olympian Store (il modello più costoso risulta quello di 44 chili a 208 euro).
Online è possibile trovare offerte ed acquistare kettlebells a prezzi più economici rispetto a negozi fisici, tra i migliori store dove kettlebells in offerta citiamo: Amazon, Ebay.

Su Amazon sono tre i modelli in evidenza: uno da 8 kg di Gorilla Sports (13,81 euro), il modello Hsta26 da 10 kg targato Physionics (11,95 euro) ed il (Single) Solid Cast Iron Kettbell da 5 LB venduto al prezzo di 76,64 euro.

Il Kettlebell 16 Kg risulta in evidenza online: vanta ben 304 recensioni con tutte le opinioni degli utenti, è ideato per il cross training, il potenziamento muscolare e cardiovascolare. E’ disponibile da 4 a 20 Kg e costa 44,95 euro.

In bella mostra da Cisalfa è, invece, il Kettlebell 12 Kg Energetics  in ghisa, con manubrio rivestito ed in vari colori: anche questo ha un prezzo di 44,95 euro.

Online i siti di Lacertosus e Olympianstore vantano un ampio catalogo di modelli professionali.

Il primo li suddivide in varie categorie: Russian black, Standard Grey, DeLuxe, Pro Hollow, Competition Gyria disponibili in varie pezzature di peso.

Per il secondo, c’è da sottolineare che i kettlebells Olympian’s Gym sono stati i primi ad essere proposti in Italia a partire dal 2006 e rappresentano i pionieri del settore.

A proposito di professionisti e di qualità: vi consigliamo di evitare kettlebell realizzati in vinile, con plastica piatta o piede di gomma sul fondo. Evitate anche quelli che hanno una maniglia molto larga o con spigoli affilati, linee o bordi. Kettlebells costruiti male e senza criterio possono danneggiare i polsi o gli avambracci.



Cosa ne pensi?

Hai delle domande su questo prodotto? Hai provato questo prodotto e vuoi esprimere la tua opinione? Questo è il posto giusto. Lascia un commento ora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi