Con o senza Bluetooth o ANT+, la fascia cardio non rileva soltanto la frequenza cardiaca ma anche i progressi del workout, scopriamo il mercato.

Chi pratica regolarmente sport, subito dopo aver pensato all’intimo tecnico, alla tuta ed alle scarpe sportive, si chiede se è meglio comprare una fascia cardio, un cardio da polso oppure un cardio senza fascia toracica.

Per monitorare la frequenza cardiaca e rilevare i progressi allenamento dopo allenamento, esistono tanti di quei modelli di cardiofrequenzimetro classico, con fascia o senza fascia, che l’imbarazzo della scelta dipende soltanto da noi, dal tipo di strumento ideale da abbinare alla nostra attività fisica, come pure al nostro personale stile di vita.

Offerta
Offerta
Offerta
Offerta

C’è chi preferisce un orologio da polso, evitando accuratamente di indossare una fascia toracica per avere maggiore libertà di movimento, e chi opta, invece, per la fascia cardio (detta anche fascia toracica, fascia cardiaca o fascia cardiofrequenzimetro), classica o Bluetooth, per ottenere una rilevazione della frequenza cardiaca perfetta e gestire al meglio l’allenamento.

C’è chi si accontenta dell’App dedicata da scaricare sul proprio smartphone e chi preferisce lavorare sul proprio workout in modo più serio, scegliendo una fascia cardio, da quella più semplice ed economica alla più avanzata o multi-sport per chi fa dell’attività fisica una vera e propria scelta di vita.

Col prezioso supporto di uno smartphone, non serve acquistare dispositivi con display: tutto quello che serve è una fascia cardio Bluetooth che rilevi con precisione il battito cardiaco e con la stessa precisione lo trasmetta al nostro telefono.

Esistono anche fasce cardio da polso o da braccio.

Offerta
Offerta

Fascia cardio Bluetooth e ANT+

Da diversi anni, ormai, l’uso della fascia cardio rientra nelle abitudini di chi pratica sport outdoor: nell’ambito di certe discipline sportive (nuoto o di tipo subacqueo), la rilevazione della frequenza cardiaca risulta meno semplice da eseguire.

Garmin, con i suoi modelli di fascia cardio HRM-Tri (prezzo circa 129 euro) e HRM-Swim (99 euro), ha accontentato rispettivamente i triatleti ed i nuotatori. Sono due fasce toraciche che rilevano il battito cardiaco sott’acqua e resistono a 5 atmosfere oppure, per i triatleti, forniscono dati sulle dinamiche di corsa (tempo di contatto col suolo ed oscillazione verticale).

Entrambi i modelli utilizzano batterie sostituibili CR2032 che assicurano 18 mesi di autonomia e sfruttano la tecnologia di comunicazione ANT+.

Per la comunicazione wireless, la fascia cardio, come molti altri dispositivi, può avvalersi della tecnologia Bluetooth Smart e ANT+: entrambi i protocolli lavorano a 2.4 GHz e permettono un risparmio energetico per dar modo ad una fascia toracica (o ad un conta-pedalate per un ciclista) di lavorare con una normale batteria a ‘bottone’ per oltre un anno, senza dover essere sostituita o ricaricata.

Sia Bluetooth Smart che ANT+, inoltre, assicurano una comunicazione senza interferenze.

La fascia cardio ANT+ è più diffusa nel ciclismo: questa tecnologia ha la virtù di essere utilizzata simultaneamente su più ricevitori rispetto a Bluetooth.

Offerta
Offerta
Offerta
Offerta
Offerta

La marche top della fascia cardio

Dopo i primi due posti assoluti, da riconoscere a Polar e Garmin, eccovi la lista delle principali marche che producono fasce cardio:

  • Polar
  • Garmin
  • Runastic
  • Suunto
  • Toorx
  • TomTom
  • Beurer
  • Geonaute
  • Bryton
  • Sigma
  • Fitbit
  • Fassi
  • High Power
  • DKN
  • Rovera

Il mercato della fascia toracica: prezzi ed offerte online

In precedenza, abbiamo messo a confronto i protocolli Bluetooth Smart con ANT+.

Un modello di fascia cardio che lavora con protocollo ANT+ è la cintura cardiofrequenzimetro codificata digitale ANT+ di Geonaute, particolarmente conveniente visto che costa circa 41 euro.

In ordine d’importanza, di risultati di vendita e di opinioni positive da parte degli utenti, troviamo la Polar T31 proposta in offerta su Amazon a 29,33 euro: è resistente all’acqua, quindi adatta anche per il nuoto, è codificata e registra le informazioni senza essere soggetta ad interferenze esterne, sono previste fino a 2500 ore di utilizzo.

Il prezzo migliore dell’altro modello, la Polar T34, è di 27,90 euro: misura la frequenza cardiaca con la precisione di un elettrocardiogramma, ha un raggio ampliato, non è codificata, e la trasmissione avviene senza fili.

Con il codice Polar T-34 esistono in commercio altre due fasce cardio, una targata Toorx (circa 40 euro) e l’altra a marchio Kettler (T-34 senza blister Polar, in vendita a 44 euro), dotata dell’apposito ricevitore Polar: ha un design particolarmente avvolgente per una migliore aderenza toracica, è impermeabile e dispone di una trasmissione codifica anti-interferenze.

Le altre fascio cardio in evidenza su Google sono Runastic fascia sostitutiva per Cardio Combo (16.90 euro), Toorx fascia cardio (17.80 euro) e Sigma P Confortex+ R3 (16,95 euro).

Una fascia cardio standard targata Garmin costa 45 euro, mentre – senza trascurare altre marche importanti – ricordiamo i modelli TomTom fascia cardio compatibile con orologi GPS (52 euro), Bryton fascia cardio ANT+ (61 euro), i modelli Suunto i cui prezzi oscillano da 22 a 77 euro.


Articoli correlati



Hai delle domanda o vuoi lasciare un tuo parere?

Hai delle domande su particolari prodotti a cui non hai trovato risposta Questo è il posto giusto. Scrivi un commento e ti risponderemo!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi