La vita va presa di petto ma, per il giusto allenamento con la panca piana, dovrete eseguire gli esercizi più adatti alla vostra struttura fisica.

La panca piana chiamata comunemente panca pesi e panca pettorali è, senza dubbio, l’allenamento più popolare praticato con i pesi nelle palestre di tutto il mondo e, spesso, viene considerata la tecnica migliore per lo sviluppo dei pettorali o addominali (per gli addominali, vi ricordiamo l’uso semplice ma efficace della fitball).

Contrariamente a quanto si crede, gli esercizi con la panca piana non stimolano principalmente i pettorali.
Risulta efficace in base alla conformazione strutturale di chi si allena, soprattutto all’ampiezza ed alla profondità della gabbia toracica e delle clavicole ed alla posizione delle spalle.

Chi ha un torace ampio sarà più favorito in partenza rispetto a chi ha un torace piatto, in fase di allungamento ed attivazione dei pettorali.

L’allenamento con la panca piana (detta anche bench press), insieme allo squat ed allo stacco da terra, fa parte del powerlifting, lo sport che consiste nel sollevare il massimo carico possibile.

Durante l’allenamento, è sbagliato sia caricare troppo peso che caricarne troppo poco, perché in entrambi i casi è compromesso il giusto sviluppo dei pettorali.

Può essere usata da chiunque voglia arricchire la sua attività fitness: il neofita o l’atleta esperto ed anche le donne.

Panca piana con bilanciere e con manubri: consigli

Solitamente, la panca piana da palestra viene utilizzata per sollevare pesi, ma può essere sfruttata anche con bilanciere e con manubri.

Chi è alle prime armi, in fase di distensione su panca piana con bilanciere, spesso va incontro a diversi errori: gomiti larghi, schiena troppo inarcata, gambe al petto.
Vengono adottate le posizioni più strane e scorrette pur di sollevare più peso possibile e, spesso, chi si allena si ritrova per questo motivo a dover soffrire di tendinite, dolore alle spalle, ai gomiti, alla schiena, ai polsi.

Ecco come distendersi correttamente sulla panca facendo uso del bilanciere:

  • Puntando con gli occhi il bilanciere, impugnatelo in modo tale che, quando tocca il petto, gli avambracci risultino perpendicolari al suolo
  • Adottate una presa avvolgente, è più sicura e permette di attivare con più facilità l’intera muscolatura del core
  • Per tutta la durata degli esercizi sulla panca piana, mantenete le scapole addotte (vicine l’una con l’altra) e spingetele in basso, verso i glutei che dovranno essere contratti per tutto il tempo
  • Quando il bilanciere scende, deve sfiorare il petto all’altezza dei capezzoli ed i gomiti devono risultare a circa 40-45 gradi col busto
  • Inarcate leggermente la schiena a mo’ di piccolo arco per dare più forza alla spinta
  • Mantenete il petto in fuori con la testa appoggiata alla panca piana e non sollevata
  • Una presa non troppo stretta vi consentirà di non forzare eccessivamente i tricipiti
  • I piedi devono essere ben piantati a terra come base d’appoggio stabile su cui spingere.

Chi non riesce ad ottenere risultati soddisfacenti con le distensioni su panca piana con bilanciere, potrà trovare un’ottima alternativa puntando su esercizi adatti alla propria conformazione strutturale facendo uso dei manubri.

Eseguire distensioni con manubri in varie angolazioni (panca piana inclinata o declinata) rappresenta una buona soluzione se si fa attenzione ad alcune regole tecniche, che riportiamo di seguito:

  • Tenete le scapole addotte e represse per l’intera durata dell’esercizio
  • Per evitare di coinvolgere troppo i tricipiti, controllate che l’angolo tra braccio ed avambraccio non sia mai inferiore ai 90°
  • Nella fase eccentrica, allungate al massimo i pettorali sistemando i gomiti più in basso rispetto al torace
  • Nella fase concentrica, avvicinate il più possibile gli omeri (non le mani), mantenendo sempre un angolo non inferiore a 90° tra braccio ed avambraccio.

Panca piana classica, inclinata e declinata: le differenze

La panca piana classica (panca pesi), caratterizzata dal movimento verso il basso con la schiena premuta sull’attrezzo parallelo al terreno, coinvolge in gran parte i pettorali (superiori ed inferiori, inclusi il tricipite brachiale e i deltoidi anteriori), i muscoli più grandi del torace.

Offerta

La panca piana inclinata è caratterizzata dall’inclinazione di un angolo superiore che va dai 15 ai 50 gradi: punta a sviluppare in particolare la parte superiore dei pettorali (il capo clavicolare) ed i deltoidi anteriori (quella parte che si trova tra i pettorali e la parte anteriore delle spalle).

Offerta

La panca piana declinata viene abbassata o diminuita in un angolo più basso, tra i 15 ed i 30 gradi. Concentra il suo obiettivo sulla parte inferiore dei pettorali e riduce drasticamente l’intervento delle spalle.

Offerta
Offerta

Panca piana: le principali marche

Indipendentemente dalla scelta di una panca piana essenziale, professionale, multifunzione, pieghevole, inversa (o con presa inversa), olimpica, ecc., le marche affidabili principali sono quelle che riportiamo di seguito:

  • Technogym
  • Kettler
  • Everfit
  • High Power
  • JK Fitness
  • Marbo Sport
  • Toorx
  • Rovera
  • Schiavi Sport
  • Barigelli
  • Kettler
  • High Muster
  • BodySolid
  • Pignatti
Offerta
Offerta

Prezzi ed offerte online della panca piana

Considerando i più disparati modelli di panca piana messi in vendita online e non solo, i prezzi e le offerte vanno da un minimo di 42 euro ad una media di 150 euro fino ad arrivare ad un prezzo di 1700 euro per il modello mostruosamente professionale Delta XL targato Kettler, per esercizi di pressione su panca piana o inclinata, curler per le gambe, butterfly per esercizi in avanti o indietro (in orizzontale e verticale), latissimus, ecc.

I prezzi del bilanciere passano da circa 80 euro (come quelli proposti da High Power) a 585 euro per i modelli multifunzione di BodySolid.

Su Amazon, come sempre, c’è l’imbarazzo della scelta in fatto di funzionalità e costo: spicca Physionics, panca piana fitness in acciaio quadrata, stabile e massiccia, con imbottitura comoda e spessa, venduta al prezzo di 45,95 euro e la panca piana per sollevamento pesi di Gorilla Sports da 246,87 euro, che supporta un peso massimo di 350 kg.

Della linea Technogym è disponibile online una vera e propria stazione gym, una leg curl completa di cavi e pesi usata ma in condizioni perfette che, dal prezzo iniziale di 1.999 euro, viene venduta a 799 euro.


Articoli correlati



Cosa ne pensi?

Hai delle domande su questo prodotto? Hai provato questo prodotto e vuoi esprimere la tua opinione? Questo è il posto giusto. Lascia un commento ora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi